Come Creare un Guardaroba Capsula per l’Estate 2018

July 02, 2018

Come Creare un Guardaroba Capsula per l’Estate 2018

Il concetto di guardaroba capsula, sebbene il termine sia stato coniato negli anni ‘70, ha acquistato nuova popolarità nel 2014 con il blog di Caroline Joy e il suo esperimento del guardaroba capsula con 37 capi di abbigliamento.

Joy aveva iniziato il suo esperimento dopo troppe esperienze di shopping compulsivo che volevano colmare un vuoto più emotivo che fisico. Dopo varie ricerche online, Joy è approdata sul concetto del “capsule wardrobe”, ed ha avviato il suo esperimento, documentandolo sul suo blog, Unfancy.

Oggi avvicinarsi ad un guardaroba minimalista e ad uno shopping più consapevole è un tema assolutamente rilevante. Il fast fashion è riconosciuto come uno delle fonti di inquinamento più importanti, per cui comprare meno e meglio sembra una necessità più che una tendenza.

Se sei interessata a seguire anche tu questo stile di vita, o a scoprire di più su come creare il tuo primo guardaroba capsula, leggi la nostra guida!

Cos’è un guardaroba capsula?

Partiamo dalle basi. Il termine “capsule wardrobe” è stato coniato negli anni ‘70 da Susie Faux, proprietaria della boutique di Londra Wardrobe per significare un guardaroba minimale composto da pezzi essenziali che non passano mai di moda e soltanto qualche elemento stagionale.

L’obiettivo del guardaroba capsula è avere un armadio funzionale pieno di abiti di alta qualità che vanno bene l’uno con l’altro, per semplificare il guardaroba e rendere il prepararsi la mattina semplice e veloce.

Il guardaroba capsula è costituito da pochi pezzi per definizione, ma non c’è un numero predefinito. C’è chi ne raccomanda 33, chi, come Joy, 37. Noi raccomandiamo di rimanere sotto i 50 pezzi.

Quindi da dove cominciare?

1. Riduci il tuo armadio a 50 pezzi massimo

Guardaroba capsula
Foto di Annie Spratt su Unsplash

È ora di ripulire l’armadio! Svuota completamente il tuo armadio e dividi tutto quello che c’è dentro in tre pile: tenere, gettare (ti incoraggiamo a donare questi capi), mettere da parte.

I capi che tieni

Questi devono essere i capi che usi sempre, che definiscono il tuo stile e di cui non potresti fare a meno.

I capi che getti (o doni)

Questi saranno quei capi che non ti stanno più o sono rovinati ma tieni per un valore emozionale, oppure ti vanno ma non bene al 100% per via della taglia, del taglio o del colore. Insomma non li indossi spesso (o mai!) e quando lo fai non ti valorizzano al meglio oppure non riflettono appieno il tuo stile.

I capi che metti da parte

Questi capi potrebbero essere semplicemente fuori stagione, oppure non sei sicura su dove collocarli tra le altre due pile. Magari non te la senti ancora di donarli. Tutti questi capi potrai metterli in una scatola apposita fino alla stagione successiva. Se durante l’intera stagione estiva non hai mai pensato a questi capi vorrà dire che non erano poi così importanti e forse potrai donarli.

Hai bisogno di aiuto in questa fase? Uno dei nostri personal stylist può aiutarti a ripulire l’armadio e a creare il tuo guardaroba capsula!

2. Crea il tuo guardaroba capsula

Guardaroba Capsula
Foto di Priscilla du Preez su Unsplash

La guida di Joy suggerisce 9 paia di scarpe, 9 pantaloni/gonne, 15 maglie, 2 vestiti e 2 giacche.

Sia lei che noi incoraggiamo più flessibilità con questi numeri. Dopo aver testato la sua proposta, ti proponiamo di provare ad iniziare (per un guardaroba estivo) con:

20 maglie

5 vestiti

10 pantaloni/gonne

4 paia di scarpe

2 giacche

In questo modo avresti un guardaroba composto da 41 pezzi – minimale ma più generoso. L’intimo, l’abbigliamento sportivo e gli accessori non vanno inclusi nel conteggio, ma chiaramente si dovrebbe mantenere lo stesso approccio minimale. Parti da queste linee guida e poi adattale al tuo stile. Se indossi più abiti che t-shirt e jeans aumenta il numero di vestiti e diminuisci il numero di pantaloni/gonne, e via dicendo. Questo esperimento dovrebbe essere divertente, non stressante! E ricorda, non devi buttare via mezzo armadio per provarlo. Puoi mettere via tutto ciò che non vuoi includere nella tua capsula in dei contenitori e provare a vestire così per una stagione senza alcun impegno.

Grazie a questo esperimento potrai anche scoprire qualcosa sul tuo stile che non avevi mai notato. Per esempio, quando ho messo i miei abiti nelle tre pile, ho notato che tutti pezzi con stampe colorate sono finiti nella pila “getta/dona”, mentre i pezzi monocolore sono rimasti nella pila “tieni”. Non avevo mai pensato di non amare le stampe, ma evidentemente sono degli acquisti più impulsivi per me che evidentemente non appartengono al mio vero stile. Da allora evito di comprare abiti con stampe perché so che indosserò questi capi di meno!

Guardando i capi nella tua pila degli abiti che hai deciso di tenere, il tuo stile personale dovrebbe essere palese. Dovresti riconoscere la tua color palette e i tuoi pezzi classici, quelli che identificano il tuo stile al meglio.

Nella tua pila “tenere” dovresti anche avere dei capi essenziali e qualche statement piece. Fai una lista di tutti i capi, suddivisi per categorie, pensando ai mesi a venire e al tuo stile di vita. Rifletti poi su cosa manca nella tua collezione capsula per ritenerla completa. Un paio di scarpe col tacco? Un pantaloncino di jeans? Una camicia bianca leggera? Pensa ai pezzi essenziali per il tuo guardaroba estivo.

3. Scegli una palette di colori

La tua palette dovrebbe essere chiara guardando la tua pila di abiti da tenere. Un guardaroba capsula ideale ha 2 colori di base (nero, bianco, marrone, grigio, beige, ecc.) e 1 o 2 colori di accento (rosso, giallo, turchese, verde, rosa, ecc.) Mantenendo la palette limitata in questo modo ti assicurerai di poter sempre abbinare senza problemi tutti i pezzi del tuo guardaroba, e saprai cosa comprare quando farai shopping.

Questi sono elementi chiave per un guardaroba capsula! Essendo i pezzi limitati, il vero gioco è poter ottenere quanti più outfit possibili con i pochi pezzi, per questo avere una buona palette e dei capi di alta qualità è essenziale.

4. Shopping time: Compra soltanto ciò che manca dal tuo guardaroba capsula

guardaroba capsula
Foto di Cam Morin su Unsplash

La regola d’oro qui è una: Compra soltanto ciò che hai incluso nella tua lista, niente compere d’impulso né acquisti avventati giustificati dai saldi. Il tuo shopping sarà coscienzioso e strategico.

Joy suggerisce di comprare soltanto durante le 2 settimane precedenti l’inizio della stagione. Per quanto questo aiuti nel tenere a bada le compere, questo metodo è molto restrittivo – e costoso. Sconsigliamo acquisti d’impulso con i saldi ma a volte aspettare il saldo per comprare un capo essenziale ma caro non è affatto una cattiva idea. Purché gli acquisti siano studiati e ponderati, vi suggeriamo di distribuire i vostri acquisti liberamente durante la stagione.

La seconda regola importantissima è: Comprate abiti di alta qualità. Il vantaggio del guardaroba capsula è che potrete investire il vostro budget abbigliamento in pochi abiti ma buoni. Quindi invece di comprare 5 abiti da €40 l’uno, comprate un pantalone con taglio sartoriale da €200.

5. Goditi il tuo guardaroba capsula!

Con questo guardaroba, non soltanto ti ci vorranno 5 minuti invece di mezz’ora a vestirti la mattina, ma scoprirai il tuo vero stile personale. In più, magari non subito, ma seguendo questo metodo avrai un guardaroba ricco di abiti di alta qualità che ti vestiranno alla perfezione e che amerai indossare.

Quando ho provato il guardaroba capsula, ho avuto non soltanto il vantaggio immediato della scelta dell’outfit in 5 minuti, ma ho anche esplorato e definito il mio stile personale, eliminando tutto il superfluo che non faceva parte di chi ero o del mio stile.

E tu, proverai a creare il tuo guardaroba capsula? Facci sapere come va se lo farai!

- Elisabetta Silvestro



Leave a comment

Comments will be approved before showing up.